MelaDay a San Mango Piemonte, festa di saperi e sapori all’annurca organizzata dalla Pro Loco.

Tutto è pronto per il giorno della mela, che si terrà domenica 19 novembre a San Mango Piemonte (SA).  Il MelaDay è una iniziativa di “Gustannurca”, evento che la Pro Loco di San Mango Piemonte promuove a tutela e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari picentine, dalla mela annurca alle altre risorse tipiche territoriali, espressioni di qualità della nostra identità culturale ed ambientale,

Mela Annurca: Proprietà organolettiche e nutrizionali.

All’annurca sono attribuite azioni positive a carico dell’ apparato muscolare e nervino, effetti antireumatici, diuretici e dissetanti, una certa azione ipocolesterolemica e antimicrobica intestinale.
Studi recenti hanno dimostrato, infatti, che la mela annurca è ricca di sostanze capaci di conferirle un elevato potere antiossidante, per cui potrebbe avere un ruolo decisivo nella prevenzione del cancro.

Mela annurca proprietà preventive e curative. Utile anche per intolleranze e cosmesi.

Secondo uno studio del Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna – effettuato con la collaborazione del Centro di Ricerca Biomedica Applicata, del Baylor University Medical Center e della University of Texas MD Anderson – l’estratto di mela concentrato aiuta a prevenire la formazione dei polipi nell’intestino e di conseguenza il cancro al colon, di cui i polipi sono spesso avanguardie.

MelArtè : la mela come spunto di emozioni artistiche

La mela annurca è un’opera d’arte perché la sua forma, il suo colore, il suo odore, la sua storia è tutto un insieme di percezioni che ha stimolato l’inventiva artistica dell’uomo fin dai tempi più remoti.

Con l’inziativa “MelArtè”, si mira ad esaltare una correlazione artistica di ancestrali elementi umani, intrecciando tra loro forme e colori dell’arte figurativa e delle tipicità territoriali.

Mela Annurca: da un florido passato ad un futuro……

C’era un tempo che la mela annurca dava da mangiare ad uomini ed animali (era cibo principalmente per i maiali, per questo chiamata dai latini mala orcula). Poi vennero i commercianti che la diffusero sui mercati (ma poche oltre il Liri ed il melaiolandi1Garigliano). L’Europa e la globalizzazione, dopo, ne stavano determinando la distruzione (almeno di quella originale e autoctona).

Progetto di rilancio della Mela Limoncella

Il GAL MERIDAUNIA ha approntato un progetto di rilancio della mela limoncella.

Di antica coltivazione, di origine sicuramente italiana, questa mela veniva coltivata diffusamente nell’Italia centro Meridionale ed in alcune regioni è ancora presente (Campania, Abruzzo). Si era diffusa anche in Umbria per la sua buona capacità di conservazione. L’albero è mediamente vigoroso,

Frittelle di mele al forno con pastella

Le frittelle di mele al forno con pastella sono delle frittelle dolci al forno light e leggere, una ricetta semplice e veloce da preparare. Se vi viene la voglia di frittelle di mele e non amate i fritti o, peggio, siete a dieta, potete togliervi lo sfizio con le mele in pastella al forno che sembrano delle frittelle.

Arista in salsa di mele stemperate con cannella in aceto balsamico

L’arista al forno con mele è un secondo piatto delizioso grazie all’abbinamento della carne di maiale con le mele annurche. Detta anche lonza o lombo, è povera di grassi, ha un sapore più dolce e delicato rispetto a quella di manzo, e si abbina perfettamente al gusto acidulo della regina delle mele, la mela annurca appunto.

Sbrisolona alle mele

La sbrisolona alle mele è una variante della classica torta di mele. Un mix tra una torta di mele, uno strudel e una crostata…

Ingredienti
per la frolla: 300 gr di farina, 2 uova, 100 gr di burro, 150 gr di zucchero, 8 gr di vanillina
per il ripieno: 5 mele,

ROSE DI MELE

Ecco allora un’idea sfiziosa e gustosa: le rose di mele. Preparate con e senza la pasta sfoglia, sono una ricetta semplice e curiosa, di grande impatto visivo. Una preparazione che vi permetterà di stupire i vostri ospiti e un’idea simpatica per convincere i bambini a mangiare la frutta.

La ricetta della pasta sfoglia è una delle più difficoltose in termini di tempo ma abbiamo provato a semplificarla al massimo e il risultato è stato ottimo.

MELE COTTE AL FORNO

Arricchite dalle noci e dalla crema di cocco, le mele al forno si preparano in pochissimo tempo e sono l’ideale anche per la merenda dei bambini.

L’ideale per concludere i pasti ma anche come dessert accompagnato da una pallina di gelato alla crema fatto in casa, le mele cotte al forno sono l’ideale anche per la merenda sana dei bambini.

Confettura di mele cotogne

Lavare con cura le mele cotogne, strofinandole con un panno per eliminare la peluria dalla superficie e sciacquare sotto l’acqua corrente.

Sistemare le mele cotogne in una casseruola, coprirle per metà con l’acqua e cuocere fino a quando saranno ammorbidite. Tirare fuori dall’acqua con un mestolo forato e tenere da parte l’acqua.

1. procedimento cotognata

Tagliare le mele cotogne senza sbucciarle,

Cotognata ricetta siciliana

Le mele cotogne, frutto di origine mediorientale, sono delle vere prelibatezze se mangiate cotte. La cotognata è una dura marmellata  tradizionale siciliana, ottima da mangiare come dolcetti, per accompagnare formaggi o arrosti.

Ingredienti: 1 kg Polpa di mele cotogne, 700 g Zucchero, Succo di due limoni, 2 bustine Vaniglia

Cotognata ricetta siciliana

  1. Lavare con cura le mele cotogne,

Cotognata

La Cotognata è una straordinaria marmellata “dura” che viene preparata in Sicilia. Ne esiste anche una versione spalmabile , ma quella originale è e resta quella “a formette” che viene consumata a pezzetti. La Ricetta della Cotognata, diffusa in quasi tutta la Sicilia e in particolar modo nell’area orientale, è un’eredità della dominazione spagnola: questa deliziosa preparazione fu infatti importata durante il regno Aragonese ed è tutt’oggi molto presente anche in America Latina e in Israele.

Older entries